venerdì 9 settembre 2011

Pasta e fagioli ......"passo passo"





Ieri sera mia sorella e mio cognato sono venuti  a cena e Cecio aveva espresso il desiderio di mangiare pasta e fagioli.
L'ho accontentato e ne approfitto per redigere questa ricetta , "passo passo", dato che ho deciso di prepararla con dei cavatelli acqua e farina fatti da me!
In questo periodo si trovano ancora borlotti freschi ; sono un'amante di tutte le minestre e zuppe, preparate con ingredienti di stagione sono ancora più buone!!!



CAVATELLI ACQUA E FARINA:

Ingredienti:

200 gr. di semola di grano duro
120 gr. di farina "00"
220 gr. acqua tiepida
un pizzico di sale

Preparo l'impasto mettendo nell'impastatrice le due farine e il sale e avvio.
Con la macchina in funzione verso a filo l'acqua tiepida e continuo ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Copro con pellicola e lascio riposare per circa 40 min.


Una volta riposato, taglio l'impasto in piccole parti da cui ricavo dei cilindri di 1cm. circa.


Con un coltello a lama liscia ricavo dei piccoli gnocchi.


Con un bastoncino di legno  incavo ogni gnocchetto facendolo rotolare sulla spianatoia infarinata.


Dispongo i cavatelli su un vassoio molto capiente in modo che stiano belli larghi e si asciughino senza 
attaccarsi.



PASTA E FAGIOLI:

Ingredienti:

per 4/6 persone
400 gr. di cavatelli acqua e farina
500 gr. di fagioli borlotti già lessati 
una fetta di guanciale
un cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro
brodo vegetale circa 1/2 lt.
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla 
sale, pepe e olio extra vergine di oliva


Mentre preparavo la pasta, ho lessato i fagioli in acqua bollente (circa un'ora) con un pizzico di bicarbonato, serve ad ammorbidire le bucce.
In una pentola di terracota, verso un filo d'olio e preparo il soffritto con: sedano, carota e cipolla.
Faccio insaporire il tutto con una fetta di guanciale e aggiungo i fagioli.
Aggiusto di sale e pepe, e  il concentrato di pomodoro.
Copro con  il brodo vegetale e lascio andare a fuoco lento per circa 30/40 min. 
A cottura quasi ultimata aggiungo i cavatelli , girando  di continuo, proseguo per altri 10 min. 
Spengo e lascio riposare, in questo periodo dell'anno si apprezza di più se tiepida, il giorno dopo anche fredda è eccezionale!



Servo in tavola direttamente nel coccio, e una proposta di condimenti:
un olio aromatico leggermente piccante e del parmigiano reggiano, 
per chi gradisce cipollotto fresco o  rosmarino.





PS.  Cecio aspetto il tuo commento..........